image1

 

Rendered Image

by cilentano.it

Welcome

Camerota e' uno dei comuni piu' fortunati del Cilento poiche' vanta, tra le frazioni, Marina di Camerota, una delle piu' note localita' balneari italiane ogni anno insignita con la bandiera blu. E' anche uno dei comuni piu' popolosi dell'intero Cilento: sono quasi 7000 gli abitanti dell'intero comprensorio. Camerota e le sue frazioni sono facilmente raggiungibili con Trenitalia (Stazione Centola) per poi proseguire con le autolinee private verso le localita' prescelte.

Eventi: Festivita' del Santo Patrono Vincenzo con gare tradizionali (corsa dei ciucci, corsa nei sacchi, palo della cuccagna, ecc.) (luglio) / Da provare: i prodotti locali tipici sono tutti di alta qualita' ma, questa volta, facciamo una rara eccezione: fate una mangiata in meno al ristorante e spendete gli stessi euro per una gita alle grotte ed alla costa di Marina di Camerota con la visita a Punta Infreschi. Nella vostra memoria rimarra' per sempre indelebile il ricordo di un giro turistico di una costa di rara bellezza difficilmente paragonabile con altre nel mondo.

Alloggiare: elenco delle strutture ricettive

Le frazioni: Lentiscosa / Licusati / Marina di Camerota

Link Utili: Il sito del Comune / Wikipedia / Giro in barca / Gli emigranti / Homo Camerotensis

Storia

Il suo nome deriva molto probabilmente dal greco  kamarotos, ''ricurvo'' o dalCamerota  Stemma latino Camurus ''incurvato''. In entrambi i casi si riferisce alle numerose grotte calcaree, in cui ad oggi e' possibile trovare reperti archeologi risalenti all'era Paleolitica. Nella mitologia Palinuro (nocchiero di Enea)  si invaghi della seducente Kamaraton e non essendo corrisposto insegui' la sua

immagine nel fondo del mare. Adirata, la dea dell'Amore, decise di punire Kamaraton, trasformandola in roccia e costringendola a osservare in eterno le acque in cui era scomparso Palinuro.La struttura urbanistica del borgo di Camerota, caratterizzata da vicoli e archi, che si rincorrono nell'abitato, e' dominata dalle dirute fornaci, un tempo utilizzate per la lavorazione della terracotta. Camerota era nota, infatti come la ''Vietri del Cilento''.